fbpx
Close

8 consigli utili per rendere più efficace la tua strategia di comunicazione

Che tu venda prodotti o servizi, che tu ti rivolga al consumatore finale o ad altre aziende, è fondamentale avere una strategia di comunicazione efficace, per poter raggiungere gli obiettivi attesi di vendita e di fatturato.

Oggi più che mai essere presenti online è fondamentale, ma per rendere la comunicazione un potente strumento di marketing, bisogna tenere conto di alcuni fattori imprescindibili.

  1. Il marketing per essere efficace deve integrare strumenti e tattiche online e offline, con l’obiettivo di facilitare il percorso del cliente verso il prodotto e di costruire una relazione di fiducia e di apprezzamento. Le strategie di comunicazione più efficaci sono quelle in cui l’offline “tira la volata” al digital, facendo da guida verso di esso. A sua volta il digital deve indirizzare il cliente verso la chiusura dell’acquisto offline (o in alternativa verso l’e-commerce, se presente).
  2. Nel web la comunicazione diventa una conversazione. Quindi l’ascolto del pubblico è importante quanto la comunicazione stessa. Non dimenticare mai di rispondere a una menzione o a un commento. In questo modo il cliente si sentirà ascoltato e valorizzato e il tuo rapporto con lui, ne guadagnerà.
  3. L’analisi dei dati e il monitoraggio delle conversazioni e dei trend è fondamentale per sapere cosa si dice della tua azienda e dei tuoi prodotti, così come l’analisi e l’ascolto della tua categoria, per definire la migliore strategia. Fai in modo di disporre di un buon CRM e dei tool di rilevamento (come talkwaker, Blogmeter, Hootsuite o altri, per la rilevazione del sentiment e della brand reputation.
  4. Per raggiugere la tua audience “pensa” Transmedia. Cosa significa? Significa costruire una campagna di comunicazione utilizzando più piattaforme, con contenuti specifici e diversificati (ad esempio post e video su Facebook, gallerie di immagini su Instagram, tweet attenzionali su Twitter, video su You Tube). In questo modo comporrai un “puzzle” in cui le diverse componenti del messaggio comporranno un insieme organico e coerente.
  5. Hai solo 6-7 secondi per catturare l’attenzione. Nell’attuale era “sempre connessi”, in cui siamo bombardati da migliaia di messaggi e richieste ogni giorno, bisogna riuscire a destare l’interesse del pubblico in modo istantaneo. Il video per questo è la tipologia di contenuto più adatta e più vista sul web, quella che “acchiappa” di più.
  6. Considera di appoggiarti ad un influencer, se il tuo pubblico è composto da teen agers, la cosidetta generazione Z.  Cerca di capire quali siano i personaggi (youtubber, blogger, artisti, ecc.) maggiormente ascoltati e graditi. Sappi che gli influencer sono spesso dei trend-setter, che creano e determinano le mode e che potrebbero dare una spinta significativa per rendere il tuo brand riconosciuto, apprezzato e richiesto dai giovanissimi.
  7. Comunicazione sempre “mobile first”. Poni la massima cura alla fruizione e alla usabilità di contenuti, siti web, blog e canali social, dallo smartphone. Oggi la maggioranza degli accessi ad internet avviene da dispositivi mobili. Per questo assicurati che tutti i contenuti (da quelli sul sito web e sul blog, a quelli “social” (video e immagini in primis) siano perfettamente visibili e utilizzabili da questi.
  8. Meno, a volte è meglio che più. Il presidio dei social è fondamentale, ma ricorda che ognuno di essi richiede tempo ed energie per essere gestito al meglio. Quindi almeno all’inizio, meglio essere presenti su meno piattaforme (una o due) presidiate come si deve, che su quasi tutte, ma senza la cura necessaria.

Ovviamente tutto questo richiede competenze specifiche ed esperienza per essere realizzato al meglio. Utilizza le professionalità giuste per ottenere sempre il massimo dalla tua comunicazione e buon lavoro!

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.